Visafy Logo

Si può viaggiare in Regno Unito (UK)?

Dipende, i confini di Regno Unito (UK) sono parzialmente aperti.

  1. Home
  2. >
  3. Si Può Viaggiare In
  4. >
  5. Regno Unito (UK)
Ultimo aggiornamento il 20/06/2020 alle 16:25

Si può viaggiare in Regno Unito (UK)?

A partire dall’8 giugno, il Governo britannico ha disposto, per chi proviene dall’estero, un isolamento domiciliare di 14 giorni.

Sarà possibile trascorrere i quattordici giorni di auto-isolamento presso un indirizzo privato o un hotel. Qualora non si disponga di un luogo ove trascorrere tale periodo, la Border Police offrirà delle soluzioni di alloggio.

Durante il periodo di auto-isolamento, sarà consentito uscire solo in caso di cure mediche urgenti, necessità di supporto dei servizi sociali, necessità di generi alimentari e/o medicinali che non possono essere procurati da familiari o amici, funerale di un parente stretto, emergenza (es. incendio nel luogo di auto-isolamento).

Sarà inoltre richiesta la compilazione di un formulario online prima della partenza, indicando un indirizzo specifico dove sarà svolta la quarantena; un numero telefonico al quale i viaggiatori siano contattabili; il percorso che sarà seguito per raggiungere la destinazione finale. Il formulario è compilabile al seguente indirizzo.

L'isolamento domiciliare e la compilazione del suddetto formulario non è richiesta per i viaggiatori provenienti dai seguenti Paesi, se vi hanno soggiornato per più di 14 giorni precedenti all'entrata in Regno Unito:

  • Irlanda
  • le Isole del Canale
  • l'Isola di Man

Dall’obbligo di quarantena sono inoltre esentati:

  • gli autotrasportatori
  • il personale sanitario
  • i viaggiatori in transito che rimangano all’interno dell’area sterile (airside) dell’aeroporto
  • altre categorie consultabili al seguente indirizzo

Al medesimo link sono inoltre indicate le categorie esenti dalla raccolta dei dati.

All’arrivo nel Regno Unito, bisognerà recarsi immediatamente nel luogo prescelto per l’auto-isolamento. Sarà possibile il pick-up presso l’aeroporto, stazione o porto di arrivo da parte di familiari o amici. I trasporti pubblici dovrebbero essere utilizzati solo in mancanza di alternative, indossando qualcosa che copra naso e bocca e stando ad almeno 2 metri di distanza dagli altri.

L’osservanza di queste norme sarà soggetta a controlli a campione da parte della polizia in occasione del varco della frontiera e attraverso controlli telefonici da parte del personale sanitario durante il periodo di auto-isolamento, con sanzioni a partire da £1000 in caso di inosservanza dell’obbligo di permanenza presso l’indirizzo comunicato. In caso di rifiuto di compilare il formulario, si rischia una multa di £100, oltre all’eventuale diniego di ingresso in UK nel caso in cui non si sia cittadini o residenti nel paese.

Sarà anche necessario scaricare la “contact tracing app” del Servizio Sanitario Nazionale britannico (NHS) quando disponibile.

Fonti:

https://www.gov.uk/government/publications/coronavirus-covid-19-travellers-exempt-from-uk-border-rules/coronavirus-covid-19-travellers-exempt-from-uk-border-rules
https://www.gov.uk/uk-border-control
https://www.gov.uk/government/topical-events/coronavirus-covid-19-uk-government-response
- https://www.iatatravelcentre.com/international-travel-document-news/1580226297.htm
- http://www.viaggiaresicuri.it/country/GBR

Vuoi essere informat* quando ci sono aggiornamenti su Regno Unito (UK)?

Iscriviti gratis alla newsletter di Dove si può viaggiare?.

Aggiornami su Regno Unito (UK)
Visafy effettua il periodico aggiornamento dei contenuti del materiale pubblicato sul presente sito nonché effettua costantemente sistematici controlli sulla completezza, correttezza e veridicità delle informazioni contenute nel sito. Le informazioni presenti sul sito, fornite al meglio delle conoscenze di Visafy al momento della pubblicazione, che possono essere oggetto di modifica, cancellazione ed aggiornamento in qualsiasi momento. Data la rapida evoluzione della risposta al COVID-19, Visafy non può garantire l'accuratezza di qualsiasi informazione o materiale contenuto in queste pagine e non può accettare alcuna responsabilità per eventuali errori o omissioni. Visafy non esprime alcuna opinione sul contenuto dei siti web di terzi linkati e non si assume alcuna responsabilità per le informazioni ivi contenute. Visafy non si assume responsabilità per le informazioni contenute in siti collegati al presente. Eventuali link ad altri siti sono resi disponibili al solo scopo di agevolare il visitatore e senza che ciò costituisca alcuna assunzione di responsabilità in merito al loro contenuto da parte dell’amministratore del presente sito. Si consiglia perciò di effettuare le proprie indagini indipendenti prima di effettuare un viaggio. Le informazioni contenute su questo sito web saranno fornite solo durante la crisi di COVID-19. I visitatori di questo sito web e qualsiasi altra terza parte non potranno, senza la preventiva autorizzazione scritta di Visafy: rivendere o altrimenti commercializzare, fare estrazioni di massa, automatizzate o sistematiche (scraping) da, o altrimenti trasferire a qualsiasi altra persona o organizzazione, le informazioni fornite nelle pagine di questo sito web; memorizzare qualsiasi informazione in modo tale da permettere che tali informazioni memorizzate possano essere recuperate, manualmente, meccanicamente o sistematicamente da qualsiasi utente o da terzi; o includerle all'interno, o fonderle con, o permettere tale inclusione o fusione con, o permettere tale inclusione o fusione con, un altro sistema di archiviazione o di ricerca.
Questo sito fa uso di cookie. Proseguendo la navigazione dichiari di accettare l’utilizzo di cookie come descritto nella cookie policy.