Visafy Logo

Si può viaggiare in Stati Uniti (USA)?

Dipende, i confini di Stati Uniti (USA) sono parzialmente aperti.

  1. Home
  2. >
  3. Si Può Viaggiare In
  4. >
  5. Stati Uniti (USA)
Ultimo aggiornamento il 02/07/2020 alle 17:36

Si può viaggiare in Stati Uniti (USA)?

I passeggeri che hanno transitato o sono stati in Austria, Belgio, Brasile, Cina (Rep. Popolare), Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Islanda, Iran, Irlanda (Rep.), Italia, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Portogallo, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera o nel Regno Unito (esclusi i territori d'oltremare al di fuori dell'Europa), negli ultimi 14 giorni non sono autorizzati ad entrare negli USA.

Questo non si applica a:

  • ai cittadini e ai residenti permanenti negli USA;
  • ai coniugi di cittadini e residenti permanenti negli USA;
  • ai genitori/tutori legali di un cittadino non sposato e di età inferiore a 21 anni o residente permanente negli USA;
  • il fratello o la sorella minore di un cittadino o di un residente permanente negli Stati Uniti d'America, non sposato e di età inferiore a 21 anni, che sia celibe e di età inferiore a 21 anni;
  • il figlio/figlio affidato/a di un cittadino o residente permanente negli USA;
  • i passeggeri con i seguenti visti: visto A-1, A-2, C-1, C-1/D, C-2, C-3, D, E-1 (in qualità di dipendente del TECRO o del TECO o dei suoi parenti stretti), G-1, G-2, G-3, G-3, G-4, IR-4, IR-4, IH-4, NATO-1 attraverso la NATO-4, o visto NATO-6;
  • membri delle forze armate statunitensi, coniugi e figli di membri delle forze armate statunitensi;
  • passeggeri con prove di viaggio su invito del governo USA per uno scopo legato al contenimento/mitigazione del Coronavirus (COVID-19);
  • passeggeri con documenti rilasciati dal Dipartimento della Sicurezza Nazionale degli Stati Uniti, dall'Ufficio delle Dogane e della Protezione dei Confini degli Stati Uniti o dal Dipartimento di Stato degli Stati Uniti che indicano che il passeggero è esente dalla restrizione;
  • B1 membri dell'equipaggio impegnati in attività di alleggerimento, OCS (Outer Continental Shelf, OCS), attività eolica, equipaggio privato aereo/marittimo e altri membri dell'equipaggio attivi simili.

I passeggeri che sono stati in uno dei paesi elencati sopra negli ultimi 14 giorni, ma che sono esenti dalla restrizione per entrare negli USA, devono arrivare in uno dei seguenti aeroporti: Atlanta (ATL), Boston (BOS), Chicago (ORD), Dallas, (DFW), Detroit (DTW), Ft. Lauderdale (FLL), Honolulu (HNL), Houston (IAH), Los Angeles (LAX), Miami (MIA), New York (JFK o EWR), San Francisco (SFO), Seattle (SEA) e Washington (IAD) e devono osservare una auto-quarantena per 14 giorni una volta raggiunta la destinazione finale.

A tutti i viaggiatori in arrivo negli USA verrà richiesto di compilare un modulo reperibile a questo indirizzo.

Per chi entri negli Stati Uniti ai sensi delle eccezioni previste dalle disposizioni del Presidente degli Stati Uniti si segnalano le indicazioni operative diramate del Dipartimento per la Sicurezza Nazionale che si raccomanda di seguire scrupolosamente, reperibili a questo indirizzo.

Sospensione dell'emissione di alcune tipologie di visti:

Il governo degli Stati Uniti, il 22 giugno, ha emanato una Proclamation, entrata in vigore il 24 giugno, che proroga per alcune categorie di visti le limitazioni introdotte in precedenza, di fatto sospendendo temporaneamente l'emissione di nuovi visti per coloro che al momento della sua entrata in vigore si trovino al di fuori degli Stati Uniti. La Proclamation sarà soggetta a revisione bimestralmente.

Il rilascio di nuovi visti (quelli già in corso di validità rimangono validi) è quindi sospeso sino alla fine dell'anno per le seguenti categorie:

1. Visti H1B

Il visto H1B è riservato a personale altamente specializzato con un elevato livello d’istruzione, impegnati ad esempio anche in progetti di ricerca e di sviluppo governativi o progetti di cooperazione gestiti dal Dipartimento della Difesa statunitense.

2. Visti H2B

I visti H2B sono riservati a lavoratori non agricoli con contratto temporaneo o stagionale.

3. Visti di categoria J

Tuttavia, sono esclusi da tale limitazione i visti di categoria J per: coloro che intendano seguire corsi professionali nel campo medico e paramedico; i visitatori internazionali; professori che devono insegnare o frequentare corsi superiori di specializzazione e studiosi nel campo della ricerca; studenti di breve periodo, studenti di scuola secondaria o universitari.

4. Visti L

Il visto L riguarda personale trasferito all'interno di una stessa società in procinto di essere assegnato ad una succursale, affiliata o consociata negli Stati Uniti, con mansioni manageriali, direttive o altamente specializzate, a condizione che durante i tre anni precedenti la richiesta di visto abbia lavorato continuativamente per almeno un anno per la società in questione.

Le restrizioni non si applicano:

  • ai residenti permanenti negli Stati Uniti;
  • a chi abbia un coniuge statunitense;
  • a qualunque cittadino straniero il cui ingresso nel Paese e' considerato di interesse nazionale dal Segretario di Stato o dal Segretario del Dipartimento per la Homeland Security;
  • a qualunque cittadino straniero il cui ingresso nel Paese e' funzionale alla "food supply chain".

Fonti:

Vuoi essere informat* quando ci sono aggiornamenti su Stati Uniti (USA)?

Iscriviti gratis alla newsletter di Dove si può viaggiare?.

Aggiornami su Stati Uniti (USA)
Visafy effettua il periodico aggiornamento dei contenuti del materiale pubblicato sul presente sito nonché effettua costantemente sistematici controlli sulla completezza, correttezza e veridicità delle informazioni contenute nel sito. Le informazioni presenti sul sito, fornite al meglio delle conoscenze di Visafy al momento della pubblicazione, che possono essere oggetto di modifica, cancellazione ed aggiornamento in qualsiasi momento. Data la rapida evoluzione della risposta al COVID-19, Visafy non può garantire l'accuratezza di qualsiasi informazione o materiale contenuto in queste pagine e non può accettare alcuna responsabilità per eventuali errori o omissioni. Visafy non esprime alcuna opinione sul contenuto dei siti web di terzi linkati e non si assume alcuna responsabilità per le informazioni ivi contenute. Visafy non si assume responsabilità per le informazioni contenute in siti collegati al presente. Eventuali link ad altri siti sono resi disponibili al solo scopo di agevolare il visitatore e senza che ciò costituisca alcuna assunzione di responsabilità in merito al loro contenuto da parte dell’amministratore del presente sito. Si consiglia perciò di effettuare le proprie indagini indipendenti prima di effettuare un viaggio. Le informazioni contenute su questo sito web saranno fornite solo durante la crisi di COVID-19. I visitatori di questo sito web e qualsiasi altra terza parte non potranno, senza la preventiva autorizzazione scritta di Visafy: rivendere o altrimenti commercializzare, fare estrazioni di massa, automatizzate o sistematiche (scraping) da, o altrimenti trasferire a qualsiasi altra persona o organizzazione, le informazioni fornite nelle pagine di questo sito web; memorizzare qualsiasi informazione in modo tale da permettere che tali informazioni memorizzate possano essere recuperate, manualmente, meccanicamente o sistematicamente da qualsiasi utente o da terzi; o includerle all'interno, o fonderle con, o permettere tale inclusione o fusione con, o permettere tale inclusione o fusione con, un altro sistema di archiviazione o di ricerca.
Questo sito fa uso di cookie. Proseguendo la navigazione dichiari di accettare l’utilizzo di cookie come descritto nella cookie policy.