Visafy Logo

Si può viaggiare in Thailandia?

Dipende, i confini di Thailandia sono parzialmente aperti.

  1. Home
  2. >
  3. Si Può Viaggiare In
  4. >
  5. Thailandia
Ultimo aggiornamento il 26/08/2020 alle 18:48

Si può viaggiare in Thailandia?

Lo stato di emergenza nazionale decretato il 26 marzo in risposta all’emergenza sanitaria causata da COVID-19 è stato prorogato fino al 30 settembre.

È, quindi, fatto divieto a tutti gli stranieri di entrare nel territorio thailandese, ad eccezione dei cittadini thailandesi che si trovino all’estero, diplomatici e familiari, equipaggi di aerei e navi, persone in possesso di un permesso di lavoro, familiari di cittadini thailandesi, personale impegnato nel trasporto di merci necessarie, stranieri necessitanti di cure mediche (ad esclusione del Covid-19) e relativi accompagnatori.

È inoltre vietato il transito aeroportuale e rimane sospeso l'intero traffico aereo di linea in arrivo, ad eccezione dei voli di rimpatrio di cittadini thailandesi e delle persone non thailandesi appartenenti alle categorie sopra menzionate.

Le autorizzazioni all’ingresso in Thailandia e all'imbarco sui voli di rimpatrio devono essere presentate all’Ambasciata thailandese competente in base al Paese in cui ci si trova.

Ad eccezione degli equipaggi e del personale impegnato nel trasporto di merci necessarie, a tutti è richiesto un certificato medico "fit to fly" rilasciato non più di 72 ore prima della partenza.

Tutte le categorie di viaggiatori autorizzate all'ingresso in Thailandia sopra menzionate devono obbligatoriamente osservare 14 giorni di quarantena, a proprie spese, presso strutture e alberghi indicati dalle Autorità.

Non sono consentiti i transiti aeroportuali. Rimangono invece chiuse dal 21 marzo tutte le frontiere terrestri.

Inoltre, fino al 30 settembre è previsto per i cittadini italiani l’obbligo di munirsi di visto d’ingresso in Thailandia.

Il governo della Thailandia ha inoltre approvato la proroga fino al 26 settembre per i visti dei cittadini stranieri nel Paese. I cittadini stranieri in Thailandia i cui visti siano scaduti a partire dallo scorso 26 marzo potranno soggiornare nel paese fino al 26 settembre senza presentare domande per la proroga. Il Governo thailandese ha comunicato tutti coloro che sono nel Paese con un visto turistico o in regime di esenzione dal visto dovranno lasciare il Paese entro il 26 settembre, perche’ oltre quella data saranno considerati irregolarmente presenti sul territorio.

Fonti:
- https://www.iatatravelcentre.com/international-travel-document-news/1580226297.htm
- http://www.viaggiaresicuri.it/country/THA

Vuoi essere informat* quando ci sono aggiornamenti su Thailandia?

Iscriviti gratis alla newsletter di Dove si può viaggiare?.

Aggiornami su Thailandia
Visafy effettua il periodico aggiornamento dei contenuti del materiale pubblicato sul presente sito nonché effettua costantemente sistematici controlli sulla completezza, correttezza e veridicità delle informazioni contenute nel sito. Le informazioni presenti sul sito, fornite al meglio delle conoscenze di Visafy al momento della pubblicazione, che possono essere oggetto di modifica, cancellazione ed aggiornamento in qualsiasi momento. Data la rapida evoluzione della risposta al COVID-19, Visafy non può garantire l'accuratezza di qualsiasi informazione o materiale contenuto in queste pagine e non può accettare alcuna responsabilità per eventuali errori o omissioni. Visafy non esprime alcuna opinione sul contenuto dei siti web di terzi linkati e non si assume alcuna responsabilità per le informazioni ivi contenute. Visafy non si assume responsabilità per le informazioni contenute in siti collegati al presente. Eventuali link ad altri siti sono resi disponibili al solo scopo di agevolare il visitatore e senza che ciò costituisca alcuna assunzione di responsabilità in merito al loro contenuto da parte dell’amministratore del presente sito. Si consiglia perciò di effettuare le proprie indagini indipendenti prima di effettuare un viaggio. Le informazioni contenute su questo sito web saranno fornite solo durante la crisi di COVID-19. I visitatori di questo sito web e qualsiasi altra terza parte non potranno, senza la preventiva autorizzazione scritta di Visafy: rivendere o altrimenti commercializzare, fare estrazioni di massa, automatizzate o sistematiche (scraping) da, o altrimenti trasferire a qualsiasi altra persona o organizzazione, le informazioni fornite nelle pagine di questo sito web; memorizzare qualsiasi informazione in modo tale da permettere che tali informazioni memorizzate possano essere recuperate, manualmente, meccanicamente o sistematicamente da qualsiasi utente o da terzi; o includerle all'interno, o fonderle con, o permettere tale inclusione o fusione con, o permettere tale inclusione o fusione con, un altro sistema di archiviazione o di ricerca.
Questo sito fa uso di cookie. Proseguendo la navigazione dichiari di accettare l’utilizzo di cookie come descritto nella cookie policy.